CERTIFICAZIONE ISPM- 15

Talvolta il materiale da imballaggio in legno ha rappresentato un canale di introduzione e diffusione degli organismi nocivi. Si è reso quindi necessario diminuire il rischio di possibili infestazioni introducendo alcune misure fitosanitarie per evitare possibili impatti economici ed ambientali sul patrimonio forestale mondiale. Il trattamento prima della spedizione è la misura fitosanitaria individuata dall'IPPC ed è la base su cui si fonda lo Standard internazionale ISPM-15. In breve questo Standard prevede che gli imballaggi di legno grezzo debbano essere trattati (trattamento termico - HT) e, successivamente, certificati con il marchio IPPC/FAO. Questo marchio deve essere controllato attraverso un sistema di certificazione delle imprese della filiera degli imballaggi di legno e dei trattamenti.

La S.P.I.L. SRL è dal 2006 che adotta questo sistema di filiera e certificazione per esportare nei paesi EXTRA UE, qualsiasi tipo di imballo. L'ISPM-15L'ISPM-15 della FAO è stato sottoscritto da più di 120 Paesi aderenti al WTO, vale a dire che gli Stati concordano con il contenuto dello Standard stesso ma non è detto che abbiano già provveduto ad introdurlo nelle proprie regolamentazioni nazionali e ad applicarlo.

ATTENZIONE:per la circolazione INTRA-UE (tra Paesi indicati con asterisco* nella tabella sotto riportata), non è obbligatorio l'utilizzo di imballaggi marchiati e trattati secondo lo standard ISPM n. 15, ad esclusione di quelli provenienti dal Portogallo.

Gli Stati che hanno sottoscritto l'ISPM-15 della FAO l'ISPM-15 della FAO l'ISPM-15 della FAO l'ISPM-15 della FAO sono:

 

Algeria
Argentina
Australia
Bolivia
Brasile
Canada
Cile
Cina
Colombia
Costa Rica
Croazia
Cuba
Distretto di Columbia
Ecuador
Egitto
Filippine
Giamaica
Giappone
Giordania
Guam
Guatemala
Guyana
Honduras
India
Indonesia
Isole Marianne Sett.
Isole Vergini
Israele
Kenya
Korea
Libano
Malesia
Messico
Nicaragua
Nigeria
Norvegia
Nuova Zelanda
Oman
Panama
Paraguay
Perù
Polinesia Francese
Portogallo*
Portorico
Repubblica di Georgia
Repubblica Domenicana
Russia (Federazione Russa)
Samoa
Samoe Americane
Senegal
Serbia
Seychelles
Singapore (Repubblica Singapore)
Siria
Sri Lanka
Stati Uniti
Sud Africa
Syria
Tailandia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Tunisia
Turchia
Ucraina
Unione Europea
Uruguay
Venezuela
Vietnam